Cosenza-Reggina: 1-2 al termine del primo tempo

La Reggina chiude in vantaggio una prima frazione di gioco a due facce. Nella parte iniziale del primo tempo si è vista più Reggina che passa meritatamente in vantaggio grazie ad un super Folorunsho, che prima si conquista un calcio di rigore, trasformato da Ménez, e poco dopo sigla il gol del raddoppio amaranto su imbeccata di Rivas.

La squadra lotta e conquista ogni pallone a centrocampo, dove le mosse di mister Baroni hanno la meglio sulle contromosse dell’omologo cosentino. La Reggina attacca a pieno organico costringendo il Cosenza a rinculare nella propria trequarti. Sembra una partita a senso unico, ma qualcosa cambia dopo il 30′. I padroni di casa prendono le misure agli amaranto, e complice una disattenzione difensiva di Di Chiara, trovano con Trotta il gol che accorcia le distanze e rientrano in partita.

La Reggina accusa il colpo e solo la fortuna nega il secondo gol ai lupi che sfiorano il pareggio sull’ennesima disattenzione difensiva, questa volta di Crisetig, non perfetto in marcatura dentro l’area piccola.

La Reggina comunque non ci sta e proprio allo scadere arriva alla conclusione con Ménez che si invola e prova il tiro, deviato in rimessa laterale.

Si chiude così la prima frazione di gioco, con gli amaranto meritatamente in vantaggio, ma col Cosenza che accorcia le distanze riaprendo una gara che, lo scommettiamo, sarà combattuta fino all’ultimo secondo del recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *